Terza Memoria Illustrativa alla Corte dei Conti

Avanti alla Corte dei Conti – Sezione Regionale del Veneto
Venezia

Terza memoria illustrativa
del ricorso proposto ai sensi dell’art.172, lett. “d” del Codice di Giustizia

Contabile (D. L.vo 174/2016) dalla
Associazione “Salvaguardia Idraulica del Territorio Padovano e Veneziano”, ricorrente col sottoscritto patrocinio, n. 3080/2019 R.g.

Dopo i vari interventi prodromici alla trattazione in aula del ricorso tendente a risolvere i problemi esistenziali delle popolazioni “rivierasche” dei lacerti di idrovia da 35 anni abbandonati, si ritiene opportuno aggiornare la Corte Ecc.ma sugli ultimi sviluppi amministrativo-burocratici della semisecolare vicenda

a) s’è fortunosamente potuto avere copia dell’indizione del convegno celebratosi in Aula Magna dell’Università di Padova nel 2006, sulla funzione anche idraulica dell’Idrovia

b) è di oggi la notizia che ieri, 12/9, il progettista incaricato dalla Regione del progetto di ultimazione dell’Idrovia (dell’affidamento d’un tal’incarico non v’è traccia alcuna negli atti di causa) si è recato in loco, anche per prender visione di un gravissimo problema segnalato, consistente nell’abbassamento della falda freatica nelle zona adiacente al tratto di alveo scavato 35 anni fa e lasciato in abbandono con grave pericolo per la staticità dell’adiacente cinquecentesca Villa Sagredo; problema che allarma anche la Soprintendenza ai monumenti.

Ben chiara la linea difensiva della Regione: ci stiamo pensando; lasciateci decidere e poi faremo.

È proprio quel che la gente del posto non tollera assolutamente, dopo sessant’anni dall’inizio dei lavori e 35 dal loro completo totale abbandono.

page1image13408

Ecco la necessità della conferenza di servizi in aula; non sarebbe una novità assoluta, stante il precedente del TAR documentato, ma vale l’antico detto: “repetita juvant!”.

A codesti eroi del rinvio alle eterne Commissioni di verifica occorre porre un freno, con dei termini precisi apposti dal Giudice sotto le sanzioni di legge per l’eventuale inosservanza.

Qui c’è gente decisa ad uscire dalla situazione di degrado in cui vive da mezzo secolo!

Venezia lì 13 settembre 2019 Avv. Ivone Cacciavillani

Lascia un commento